Il mistero della nave fantasma Lyubov Orlova


La nave fantasma col suo equipaggio di topi cannibali probabilmente non è in procinto di colpire le isole britanniche.

Immagine

E allora perchè i tg e la stampa scrivono “Una nave fantasma, con equipaggio di topi cannibali, si starebbe dirigendo verso le isole britanniche”. Davvero?

Immagine

Ebbene, il mistero della nave da crociera Lyubov Orlova è diventata una notizia virale…

Provate a immaginare: la nave che scivola nell’ombra totale dei radar, in silenzio, l’attracco nel buio della notte, mentre i roditori assassini scendono e scappano nelle città inglese, brandendo le loro zanne, pronti a rosicchiare tutto…un vero incubo!

Immagine

E con ogni nuovo titolo dei tg i ratti sono diventati sempre più grandi, per così dire. Pensate che si lascino perdere l’occasione giusta per parlare di navi fantasma, di ratti giganteschi ,cannibali e famelici??No, effettivamente non se la son lasciati sfuggire per niente!

Chris Reynolds, direttore della guardia costiera irlandese , ridacchia e dice: “Il problema che avete ora è che non si può dimostrare qualcosa che non sai.”

Tutto è iniziato quando la nave di costruzione jugoslavo, a cui è stato dato nel 1976 il nome di un’attrice russa, è stata abbandonata per due anni in un porto a Terranova dopo che i suoi proprietari sono stati coinvolti in una controversia debitoria.

E ‘stata poi venduta come rottame, per un valore di circa £ 600.000, ed era pronta per il trasporto verso la destinazione finale,nella Repubblica Dominicana.

Ma la cima alla quale era assicurato il rimorchiatore che la trasportava si è sganciata, lasciandola alla deriva nell’Atlantico da allora. Il motivo per cui c’è una tale confusione è che l’abbandono nave di 4.000 tonnellate può essere pericoloso per le altre navi da crociera e le petroliere in mare, soprattutto quando è buio, e potrebbe anche impigliarsi nelle piattaforme petrolifere.

Immagine

Reynolds spiega che le guardie costiere irlandesi sono state allertate sulla possibilità che una nave abbandonata si potesse dirigere verso le coste..si parla del marzo 2013 .. Da sottolineare: era l’inizio dello scorso anno…

“Avevamo un progetto di previsione sulla deriva di tre mesi utilizzando satelliti e immagini radar cercando di individuare la nave, e abbiamo fatto alcuni modelli che hanno dimostrato che potrebbe fare tappa a Norvegia o nel sud dell’Inghilterra.

Ma la nave ha avuto il suo monitor che trasmette spento. Quindi non si può essere sicuri al 100%. Non siamo riusciti a trovare nulla e non c’era alcuna ragione per continuare a cercare, ma dobbiamo tenere alta l’attenzione. ” Quindi, questo sembra essere l’unica prova certa che la nave è su questa rotta…

Immagine

Inoltre, le varie tempeste nell’Atlantico, per Reynolds, possono aver fatto affondare la nave senza spinta propulsiva, oppure è stata spinta sulle rocce. Se questo non bastasse, un portavoce del Maritime Regno Unito e Coastguard Agency, ha dichiarato: “Non abbiamo ricevuto nessun avvistamento della nave dal mese di aprile dello scorso anno, ma nel caso sapremo rispondere di conseguenza.”

Immagine

Che dire dei topi cannibali su questa nave però?

In risposta alla storia, il dottor Penny Hawkins, un alto responsabile scientifico della RSPCA, spiega che “I ratti hanno una cattiva reputazione e questo non li aiuta. Questi sono animali che in realtà rispondono l’un l’altro in difficoltà sociale.”
Hawkins aggiunge che se questo è accaduto sulla nave senza cibo ” poi è stato in risposta a una situazione altamente stressante, anche se è molto realistico. Non sono molto inclini a mangiare l’un l’altro che gli esseri umani”.

Allora, dove tutte queste storie da dove provengono?

Immagine

La prima notizia in merito fu lo stesso Reynolds a darla ed è citato per aver detto: “La nave era a fianco del porto di Terranova quindi supponiamo ci sono topi a bordo, e questo è un rischio biologico”, aggiungendo: “noi non vogliono ratti da navi straniere che si presentano sul suolo irlandese. Se è accaduto e si sono riversati fino a terra, sono sicuro che la gente locale non sarebbe molto felice “.

Quindi, il gioco è fatto: ecco come una singola fonte può portare ad una storia che diventa virale!!

Fonte: The Guardian News

Immagine