MSC Divina piace agli americani anche se…


Dando un’occhiata  ai vari forum e blog oltreoceano che si sono occupati dell’accoglienza riservata alla MSC Divina dagli ospiti americani, scopriamo che sorprendentemente MSC Divina piace anche se.. 

Anche se alcune “americanate” mancano agli ospiti.

Qui di sotto abbiamo riunito le richieste più gettonate (alcune accolte dallo staff) e le lamentele più frequenti!

*Tutti son concordi col constatare che la nave è nuovissima e ben tenuta e ne apprezzano lo charme italiano
*nelle cabine preferirebbero un armadio più spazioso,meno appendini più spazio
*odiano gli appelli multilingue, vorrebbero solo quelli in inglese..MSC si sta attivando per risolvere e accontentare i clienti americani
*piacciono alcuni spettacoli in teatro,altri un pò meno, ritenendoli spesso pantomime con musica registrata e poco canto
*Cibo a bordo buono specie la pizza, ma spesso ci si scontra con gusti differenti,tant’è che MSC ha inserito nel menù cibi prettamente americani e nei bar i frappuccini tanto desiderati e richiesti a gran voce
*nonostante il personale reclutato apposta per questo giro, i clienti americani si lamentano di difficoltà nelle comunicazioni,lamentano un servizio lento specie per chi non siede nei tavoli centrali e trovano ottimo solo il cibo servito nei ristoranti a pagamento,cosa non molto gradita
*il tanto acclamato e pubblicizzato Yacht Club ha deluso le aspettative dato che la prima settimana il butler si è presentato in cabina solo verso il terzo giorno scomparendo subito dopo..ci sono state parecchie recriminazioni in tal senso..anche se non si capisce se fosse un problema solo della prima settimana o se ancora sussista il problema

Insomma…non si può dire che la Compagnia non stia cercando di andare incontro alle richieste della clientela,anche se alla lunga troppi cambiamenti possono snaturare l’italianità riconosciuta a questa nave!

Vedremo nel futuro 🙂

 

ImmagineImmagineImmagine

Maiden call a Miami per Costa Luminosa


Dopo una crociera di riposizionamento partita dal bacino del Mediterraneo, Costa Luminosa ha celebrato Sabato 7 dicembre il suo maiden call a Miami, in Florida, proponendo crociere da 10 giorni ai Caraibi.

La nave, con le sue 92.000 tonnellate di stazza lorda ed una capacità di 2.260 passeggeri, è la più recente e grande unità della flotta Costa mai schierata a Miami.

Gli ospiti avranno l’opportunità di raggiungere alcuni degli scali più popolari della regione : Nassau e Freeport, Bahamas; Grand Turk, Turks e Caicos o Princess Cays; Ocho Rios, Jamaica; Grand Cayman, Isola Cayman; Roatan, Honduras; Cozumel, Messico.

L’ultima crociera della stagione, con partenza il 17 marzo 2014,sostituirà lo scalo di Roatan con Belize City (Belize).

Costa Luminosa è la più nuova e grande nave che abbiamo mai avuto prima a Miami durante la stagione invernale“, ha commentato Scott Knutson, Vice President vendite e marketing della divisione nord americana di Costa Crociere. “Siamo entusiasti di poter mostrare agli ospiti americani il nostro prodotto internazionale e far loro vedere in prima persona ciò che rende Costa Crociere la compagnia numero 1 in Europa“.

Costa Luminosa è stata la prima di una nuova classe di navi per Costa Crociere quando ha debuttato nel 2009.

Con il 68% delle sue 1.130 cabine con balcone privato, è la nave con la più alta percentuale di balcone privato della flotta Costa .

La nave dispone inoltre di quattro ristoranti e 11 bar . Completa il tutto un’innovativa area SPA Samsara.

Le tariffe per le crociere di 10 giorni partono da € 599 a persona in camera doppia .

Gli ospiti che invece desiderano festeggiare il nuovo anno a bordo possono partire il 27 dicembre a partire da $ 699 per persona in camera doppia .

 

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine